venerdì 14 luglio 2017

Samuele Santi a podio nella gara di Magione, bene Bernardi, ora tocca a Manuel Manca


Arriva il primo podio stagionale per Samuele Santi (foto a sx) che nel corso del doppio round presso l’autodromo dell’Umbria di Magione chiude sul gradino piu’ basso la propria prova. Impegnato nel campionato italiano Ohvale  categoria 110 ( motori quattro tempi a marce) il giovanissimo pilota di Piumazzo ha centrato il terzo posto in occasione della seconda manche disputata domenica in tarda mattinata migliorando il quarto posto di sabato pomeriggio dove il podio era distante solamente due decimi. Nelle due qualifiche il debuttante Samuele aveva ottenuto il quinto e quarto tempo assoluto.  
Nella classe Pre Mini Gp, Michael Bernardi (team RXP moto Metrakit) ha sfiorato il podio in entrambe le manche mancando il terzo gradino per pochissimo, due gare sotto un caldo torrido che ha visto i primi due lottare fino al traguardo per la vittoria. Nel corso della gara domenicale Michael ha siglato il best lap della gara chiudendo quarto dopo aver passato due avversari di motore poco prima della bandiera a scacchi, alla fine del campionato manca solamente la gara di Vallelunga prevista ad inizio settembre, 15 le lunghezze da recuperare nei riguardi del leader del campionato.

Giro di boa per il Trofeo Motoestate che sull’inedito tracciato Tazio Nuvolari di  Cervesina (Pavia)  disputa il quarto round. Al via della Race Attack 600 solamente Manuel Manca (in piega) orfano di Luca Di Gioia che per problemi al motore e di budget decide di fermarsi, un peccato soprattutto dopo la vittoria di Modena. Manuel insegue il leader del campionato distante 15 lunghezze forte dei 41 punti portati a casa nella gara di Marzaglia dove ha chiuso secondo assoluto dietro all’amico Luca.

domenica 25 giugno 2017

Luca Di Gioia padrone di Modena, podi per Rossi, Scagnetti, Bernardi e Manca

I centauri modenesi tengono alta la bandiera sulla pista di casa e conquistano podi e trofei  con prestazioni di rilievo nelle classi di appartenenza. Luca Di Gioia (foto a sx) e’ sicuramente il protagonista della classe race attack 600 con la vittoria assoluta davanti al compagno e amico Manuel Manca secondo al termine delle due manche di gara. Luca (partito con il secondo tempo di qualifica) chiude secondo gara 1 mentre in gara 2 e’ autore di una staccata incredibile in fondo al rettilineo che gli vale la prima posizione che a suon di giri veloci mantiene fino alla bandiera a scacchi, Manuel  (foto in basso numero 51) vince gara 1 dove fa’ segnare il best lap (con il compagno Di Gioia attaccato al codone per tutti gli otto giri) ma chiude terzo nella seconda manche portando a casa il trofeo riservato al secondo classificato. Ottimo esordio di Davide Rossi (foto in basso a destra) che in sella ad una matura Suzuki K5 sale sul terzo gradino del podio nella classifica assoluta riservata alla classe 1000; primo fra’ i piloti rookie; con il quarto posto (best lap di gara 1) ed il terzo ottenuto in rimonta nelle due manche disputate dopo una pessima partenza rimediata da tempi sul giro di alto livello. Podio anche per il giovanissimo Michael Bernardi (foto in basso sulla griglia) partito con il secondo crono in qualifica  che chiude secondo nella Pre Mini Gp lottando fino alla bandiera a scacchi autore di alcuni sorpassi eccellenti, la vittoria di Conte gli fa’ perdere la  vetta del campionato, quinto posto per Samuele Santi impegnato nella Ohvale 110. Secondo al traguardo anche Daniele Scagnetti (foto in basso a sx numero 35)  nella classe 125 SP, partito bene (terzo crono in qualifica)  il pilota di Rovereto ha spinto forte la propria Aprilia numero 35 ma nel corso della gara ha dovuto cedere la leadership chiudendo secondo. Ritirato Di Maso impegnato nella classe 1000 MES in sella ad una Kawasaki 




venerdì 16 giugno 2017

Modenesi a caccia di gloria sulla pista di casa

Daniele Scagnetti (nella foto a sx) debutta a Varano de’ Melegari in sella alla 250 gp e sale subito sul podio al termine di una gara combattuta e con colpi di scena. Il pilota di Rovereto sul Secchia era presente come wild card nel IGP portando in pista l’ultimo arrivo in casa Scagnetti, una Honda 250 gp del ’94, due tempi, pochi kg e tanti cavalli. Dopo il secondo tempo in Q1, Daniele scendeva in quarta posizione in griglia al termine della Q2. Partenza complicata e tante posizioni perse allo spegnimento del semaforo verde, ma il modenese ha ingranato nel corso dei 14 giri rimontando gli avversari fino a mettere nel mirino la quarta posizione di Michelotto che dopo un paio di giri di studio viene passato. Al nono giro il leader della gara e’ costretto ai box per problemi alla frizione, Scagnetti sale in terza piazza che mantiene fino alla bandiera a scacchi, terzo assoluto e terzo di classe. Domenica anche Daniele sara’ Modena come wild card nella classe 125 in sella alla fedele Aprilia dove trovera’ nell’ordine Michael Bernarid, Manuel Manca, Luca Di Gioia e Davide Rossi. 

Bernardi sara’ al via nella Pre Mini Gp che si corre all’ora di pranzo pronto a difendere la leadership del campionato, mentre Manuel e Luca (nella foto in sella alle loro CBR) saranno al via della terza tappa del Race Attack classe 600 alla ricerca di un risultato di prestigio, Race Attack ma classe 1000 per Davide Rossi iscritto come wild card. 

Ancora incerta la presenza del veterano Ferdinando Di Maso da sempre presente sulla pista di casa, ingresso a 10€ e ricco programma di gare.